Privacy Policy

mercoledì 4 maggio 2016

La bibita antimalanno: limone e zenzero


In realtà questa ricetta-medicina è da gennaio che penso che dovrei condividerla.
Per VOI, perchè noi la usiamo sovente... ma nel 2016 ha deciso di non funzionare troppo.
Sarà che sono più debole, sarà che ho un piccolo parassita che (fortunatamente) mi ciuccia tutte le difese immunitarie, sarà quel che sarà ma fatto sta, dopo un gennaio rinchiusi totalmente in casa, ci son ricascata.
Eh no! Questa volta mica è streptococco (o forse si?), questa volta è tonsillite (o come dice il mio compagno di banco "Un cavolo di mal di gola, Sere!"... ecco forse non proprio cavolo, ma siccome questo è un blog principalmente di cucina, cavolo può sostituire egregiamente il suo vocabolo...).

venerdì 29 aprile 2016

La torta allo yogurt, con un semplice bicchiere


Ci siamo regalate aprile. Un mese fatto di silenzi, di nuovi equilibri, di coccole, di pianti, di gioie e di incontri speciali.
Mi sono regalata un mese di distacco dal mondo virtuale, non perché non avessi voglia di condividere con voi le mie emozioni, ma perché ho provato tante cose diverse, in diversi momenti, e ho avuto la mente molto confusa: tristezza, felicità, amore, tenerezza, malinconia.
Ci siamo regalate del tempo per noi, ritagliato in mezzo a quello che la vita ci ha messo intorno, mordicchiato qua e là, tra chi ci vuole così bene da aver voglia di vederci talmente tanto da toglierci anche un po' il respiro in mezzo ai mille abbracci.

giovedì 24 marzo 2016

Carciofi al forno


Questa faccenda del "desbarassu" della dispensa e del Santo Freezer mi ha preso tantissimo.
In pratica ho una tabella di marcia del "fai fuori tutto" che non si era mai vista.
Insomma: sono proprio decisa a fare piazza pulita. E quindi sto anche un pò vivendo di rendita (nella serata settimanale che prevede "minestra", ad esempio, è quasi un mese che non devo più mettermi ai fornelli per prepararla).
Ma... c'è anche un ma. Da quando sono a casa per fare la mamma a tempo pieno, sono anche diventata una cliente abituale dei mercati (tanto che Comandante Amigo mi ha soprannominata "La signora dei mercati"...): e come si fa a resistere quando si vedono delle verdure invitanti, su quei banchi così colorati?